Visto per la Spagna

Visto per la Spagna: Cosa c’è da Sapere

Di seguito sono riportate alcune spiegazioni in merito al Visto per la Spagna.

Se sta pianificando di recarsi in Spagna per studiare lo spagnolo tenga presente che potrebbe aver bisogno di un Permesso di soggiorno. Ottenere un Visto non è immediato, quindi si assicuri di organizzare il viaggio tenendo presente le tempistiche per ottenere i documenti. Inoltre, si assicuri di essersi procurato tutti i documenti necessari per poter entrare e rimanere in Spagna.

La necessità di avere con sè un Visto è un fattore influente non trascurabile e dipende dalla nazionalità di colui che lo richiede. Infatti esistono accordi tra la Spagna e altri paesi che permettono l’accesso in Spagna senza bisogno di avere con sè un visto. Per ottenere informazioni più dettagliate riguardo alla documentazione obbligatoria in Spagna ed al Permesso di Soggiorno si metta in contatto con l’Ambasciata od il Consolato del suo paese.

Gli studenti dell’Unione Europea non hanno bisogno di un Permesso di Soggiorno per la loro permanenza in Spagna. Non è necessaria nemmeno per i cittadini dei seguenti stati se pensano di fermarsi in Spagna meno di 90 giorni: Albania, Andorra, Macedonia, Argentina, Australia, Bahamas, Barbados, Bosnia e Herzegovina, Brasile, Brunéi, Canada, Corea Del Sur, Costa Rica, Croazia, Chile, El Salvador, USA, Guatemala, Honduras, Israele, Giappone, Malesia, Mauricios, Messico, Monaco, Montenegro, Nicaragua, Nueva Zelanda, Panama, Paraguay, San Cristoforo e Neve, San Marino, Vaticano, Serbia, Seychelles, Singapur, Uruguay, Venezuela. Inoltre, non è permesso tornare a vivere in Spagna, ossia: non è possibile aver vissuto per più di 90 giorni negli ultimi 365 giorni in una delle zone dell’Accordo.

Requisiti Generali per Viaggiare in Spagna

In generale, alle persone a cui non è richiesto di esibire un Visto per una permanenza inferiore ai 90 giorni è comunque raccomandato di portare con sè una serie di documenti, come ad esempio: i documenti d’identità (Carta d’Identità, Patente ecc.), un documento che attesti la situazione economica ed il tesserino sanitario.

Nei dettagli, la documentazione che un turista deve presentare è la seguente:

  • Se intende pernottare in un Hotel, Ostello o in qualsiasi altra struttura similiare deve esibire la fotocopia della Prenotazione oppure la Lettera d’Invito;
  • Se invece alloggia a casa di un familiare o di un conoscente  deve esibire la Lettera d’Invito;
  • Il Biglietto (Aereo, del Treno ecc) di andata e ritorno come prova del periodo di permanenza, che non deve superare i 90 giorni;
  • Passaporto dalla validità di un anno o più al momento di arrivo in Spagna
  • Solvenza Economica: occorre accreditare l’ammontare di €60 per persona al giorno (la quota varia in base ai paesi)
  • Assicurazione Medica: deve essere vigente per tutta la permanenza in Spagna

Per ricevere più informazioni sull’assicurazione medica e le sue caratteristiche per accedere in Spagna visiti la nostra pagina di viaggi a Malaga.

Esistono due tipi di Visto:

Il Visto per la Spagna di breve durata. Consente il transito o il soggiorno nel territorio spagnolo o negli stati sovraindicati per un periodo non superiore ai 90 giorni per una durata complessiva di 180 giorni a partire dalla prima data di entrata nel territorio.

Per inoltrare la domanda di Permesso di Soggiorno di breve durata deve presentarsi attraverso la compilazione e l’invio di un modulo originale della sua fotocopia. Questo stesso può essere scaricato gratuitamente dalla pagina web ufficiale del consolato spagnolo. È importante tenere presente che il visto deve essere richiesto personalmente. Nel caso in cui non esista una Missione Diplomatica o un Ufficio del Consolato Spagnolo in un determinato paese, sarà possibile richiedere tale visto nell’Ufficio del paese di arrivo.

Al momento di presentare la richiesta per un permesso di soggiorno in Spagna dovrà pagare una tassa il  cui valore è in generale di 60 €. Gli altri requisiti necessari dovranno essere consultati nella Missione Diplomatica o nel Consolato El resto de requisitos necesarios deberán consultarse en la Misión Diplomática u Oficina Consular donde se solicite el visado ya que pueden variar según el motivo del viaje y el país de origen del solicitante.

Visado para España “nacional”: Estos visados habilitan a residir, trabajar, estudiar o investigar en España por un período mayor a 90 días. Todos los extranjeros que deseen entrar en España necesitan contar con un visado de este tipo, a menos que se trate de ciudadanos de la Unión Europea, Islandia, Liechtenstein, Noruega o Suiza.

La solicitud de visado nacional debe presentarse mediante un formulario de solicitud debidamente cumplimentado en original y copia. El mismo puede descargarse de la página web oficial del consulado español. El visado se debe solicitar personalmente en la Misión Diplomática u Oficina Consular española en cuya demarcación resida legalmente el solicitante.

En el momento de presentar la solicitud de visado deberá abonarse la tasa establecida (60€ con carácter general). El resto de los requisitos necesarios deberán consultarse en la Misión Diplomática u Oficina Consular donde se solicite el visado para España ya que pueden variar según el tipo de visado solicitado y el país de origen del solicitante.